Match fondamentale quello che a Budrio mette di fronte le locali della VTB FCRedil Bologna alle padovane della Nuvolí AltaFratte Padova con un’importanza che aumenta in casa Nuvolí vista la precaria condizione di classifica nei confronti di quella delle emiliane. Le due squadre arrivano alla gara entrambe in condizioni fisiche approssimative, la squadra veneta paga il maggiormente la cosa dovendo fare a meno di entrambi i liberi (Marta Masiero e Giulia Pavei) e di Alessia Pasa che avrebbe potuto essere la terza a ricoprire tale ruolo tanto che il sodalizio da Santa Giustina in Colle corre ai ripari tesserando in extremis l’ex Giorgione Jessica Piccinin.

Inizio gara perfetto per le ragazze di coach Rondinelli che volano sull’1-11 con una Trampus sugli scudi (9) ben spalleggiata da Fanelli (5) contro una squadra bolognese che deve rinunciare a capitan Fiore che quando entra (1-11) colpisce ma lo fa troppo tardi e Trampus chiude 18-25;

La gara vera comincia dalla seconda frazione e la Nuvolí AltaFratte Padova la gioca da esperta, la VTB è avanti sino al 16-14, poi Volpin mura Fiore e spinge avanti la Nuvolí 20-21, la centrale da Maserà viene imitata da Rizzo che appunto prima mura la capitana bolognese e poi chiude 23-25 per uno 0-2 che rilancia le ambizioni di Padova;

A questo punto però coach Zappaterra tiene definitivamente in panca Fiore ed innesta Tellaroli prima e Bongiovanni poi che alla fine risulteranno coloro che, assieme alla centrale Neriotti, sapranno infliggere le ferite più gravi ad una squadra veneta che pur lottando cede la terza frazione 25-21 e più nettamente la quarta 25-18;

Tutto rinviato al tie-break quindi con Bologna che sembra esserne la padrona sino al cambio campo 8-5, poi la Nuvolí torna ad essere quella più incisiva delle prime due frazioni ed impatta 12-12 sospinta in primis da Trampus e Rizzo (5+5). Inizia così la lunga volata finale che per la Nuvolí ripercorre quella sfortunata dell’esordio contro Messina, anche stavolta la squadra padovana è costretta spesso ad inseguire e ci riesce sempre sino a quota 16 e soccombendo poi battuta dalle ultime due conclusioni di una scatenata Tellaroli.

La Nuvolí AltaFratte Padova torna da Budrio con un solo punto e si appresta a festeggiare un Natale amaro visto l’iniziale 0-2, però torna pure con le belle prove in attacco del quartetto Trampus, Rizzo, Fanelli e Volpin unito ad una Piccinin che sembra già ottimamente integrata nei meccanismi difensivi veneti, appuntamento adesso a Talmassons mercoledì 27 dicembre per provare a chiudere nel migliore dei modi questo 2023.

Coach Vincenzo Rondinelli:

“Dispiace per come è andata a finire, purtroppo noi abbiamo si impattato benissimo il match e fornito nei primi due set una prestazione ottima sia in ricezione che in attacco e pure in regia dove Bortolot ha gestito bene le varie situazioni e Trampus più le centrali ne hanno approfittato benissimo, poi però il fatto di non avere ricambi in posto4 non mi ha permesso di fare rifiatare Alice ed Arianna e questo in cinque set conta molto. Alla fine penso che la gara l’abbiamo buttata via noi e questo mi dà fiducia per l’ultima del 2023 a Lignano Sabbiadoro, trasferta per la quale spero di recuperare tutte le ragazze, in tutta onestà voglio ribadire che credo molto in questo gruppo e sul fatto che andremo a Lignano a giocarcela. Concludo con un grosso grazie a Jessica Piccinin, voglio ringraziarla per la grandissima mano che ci ha dato oggi, brava, attenta, e questo nonostante un solo allenamento con noi”

(foto Danilo Ferroni)

Tabellino: 

VTB FCRedil Bologna – Nuvolí AltaFratte Padova 3-2 (18-25 / 23-25 / 25-21 / 25-18 / 18-16)

VTB: Ristori 9, Taiani ne, Del Federico ne, Fiore 10, Lotti 2, Tresoldi 2, Bongiovanni 13, Laporta (L), Bovolo (L) ne, Neriotti 18, Rossi 5, Saccani 4, Tellaroli 18. All. Zappaterra;

AltaFratte Padova: Volpin 11, Piccinin (L), Cicolini 6, Pavei (L) ne, Magnabosco 1, Trampus 27, Fanelli 14, Wabersich 1, Bortolot, Rizzo 15, Menegaldo. All. Rondinelli;

Arbitri: Dell’Orso Alberto e Lambertini Alessio 

Note. Battute punto (4-7), sbagliate (10-16), muri punto (15-10), ric.positive (69%-57%), attacco pos. (35%-38%).

MVP: Nicole Tellaroli